Demi Lovato risponde alle proteste di US Capitol con nuova musica

Written by on 7th January 2021

Demi Lovato sta registrando nuova musica in risposta alle proteste pro-Trump nel Campidoglio degli Stati Uniti.

Su Twitter, la cantante pop americana ha detto che il suo cuore  “è spezzato” e che è ora in studio a lavorare su qualcosa di speciale dopo che i sostenitori di Trump hanno preso d’assalto il Congresso.

“Mi rattrista credere quanto fossi ingenuo pensare che non sarebbe potuto accadere, eppure è stato così. Ci siamo “, ha scritto Lovato.”

Demi è più determinata che mai e ad un tweet postato dai BLM (Black Lives Matter) secondo cui se i neri avessero fatto una simile protesta sarebbero stati uccisi dalla polizia, l’artista dichiara che è per questo motivo che posta le sue opinioni il più possibile sui social dichiarando di voler vedere giustizia negli US il prima possibile.

Questa non sarebbe la prima volta che Lovato ha pubblicato musica in risposta all’amministrazione di Donald Trump, dopo aver condiviso il singolo “Commander in chief” in vista delle elezioni di novembre.

“Non mi interessa letteralmente se questo rovina la mia carriera. La mia carriera non riguarda questo “, ha detto in difesa della canzone e aggiunto: “Ho realizzato un’opera d’arte che rappresenta qualcosa in cui credo. E la sto pubblicando anche a rischio di perdere fan. Prenderò integrità nel mio lavoro rispetto alle vendite ogni giorno. “

All’inizio di questa settimana, il manager di Lovato, Scooter Braun, ha twittato che il cantante era tornato in studio a registrare. La sua ultima versione integrale è stata “Tell Me You Love Me” del 2017, ma da allora ha anche pubblicato singoli in collaborazione con Marshmello, Sam Smith e All Time Low.


Current track

Title

Artist

Background