Sono 150 gli artisti firmatari per la “Giornata di Festa dei Camici Bianchi”, la proposta rilanciata da Mogol

Written by on 21st April 2020

È online la piattaforma www.festadeicamicibianchi.it: da oggi si può sottoscrivere la proposta di Ozpetek rilanciata dal Presidente Mogol: Il 20 febbraio una giornata di festa dedicata a chi lavora negli ospedali. Grande partecipazione da parte del mondo della cultura, dello spettacolo e dell’intrattenimento: a oggi oltre 150 le firme. Aderisce all’iniziativa la federazione delle società medico scientifiche italiane.

L’appello per una Giornata di Festa dei Camici Bianchi è partito da Ferzan Ozpetek, è stato rilanciato dal Presidente SIAE Giulio Rapetti Mogol e appoggiato dalla Federazione delle Società Medico Scientifiche Italiane, che – nelle parole del suo Presidente, FrancoVimercati – sottolinea:

«I camici bianchi italiani sanno e sono sempre pronti per chiunque

ne abbia necessità! Per questo potremo fare la differenza fuori e dentro le corsie… ma

sempre al servizio del sistema paese».

La proposta nasce con l’intento di dedicare a coloro che hanno combattuto e continuano combattere il Coronavirus in prima linea una giornata che ogni anno ricordi la fondamentale importanza e il costante impegno di chi lavora negli ospedali. La data proposta da Ozpetek – e suggerita al regista da Luciana Littizzetto – è il 20 febbraio, giorno in cui Annalisa Malara, Anestesista dell’Ospedale di Codogno, ha scoperto che Mattia, il 38enne identificato come “paziente Uno”, era stato attaccato dal Coronavirus.

Da oggi è on line la piattaforma www.festadeicamicibianchi.it: tutti coloro che vorranno sostenere la proposta sono invitati a visitarla e a sottoscrivere l’appello.

Il Presidente Mogol ha scritto al Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli per ipotizzare che l’iniziativa, partita dall’Italia, «possa essere estesa a tutta l’Unione Europea come il riconoscimento permanente – oggi più che mai necessario – dei valori di umanità e solidarietà che guidano i comportamenti di quanti sono impegnati in prima linea per la salute di tutti, valori fondanti anche del disegno europeo».

Un passo che va ad aggiungersi alla petizione trasmessa il 16 aprile dal Direttore

Generale SIAE Gaetano Blandini al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e per

conoscenza al Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati e al Presidente

della Camera dei Deputati Roberto Fico, nella quale si chiede al Capo dello Stato di farsi

promotore affinché il Parlamento possa istituire una “Giornata di festa dei Camici Bianchi”.

La lettera, di cui Mogol e Ozpetek sono i primi firmatari, è stata già firmata da oltre 150 autori, artisti e personaggi del mondo della cultura e dello sport

Hanno già aderito:

Stefano Accorsi, Al Bano, Amadeus, Ambra Angiolini, Biagio Antonacci, Luca Argentero, Giorgio Armani, Roberta Armani, Serena Autieri, Claudio Baglioni, Mauro Balletti, Marco Balsamo, Angelo Barbagallo, Vittoria Belvedere, Dante Benini, Sonia Bergamasco, Claudio Bisio, Andrea Bocelli, Veronica Bocelli, Massimo Boldi, Anna Bonaiuto, Raul Bova, Alberto Brandi, Max Brun, Fabio Canino, Fabio Cannavaro, Milena Canonero, Milly Carlucci, Donato Carrisi, Caterina Caselli, Sergio Castellitto, Alessandro Cattelan, Roberto Cicutto, Tilde Corsi, Pappi Corsicato, Saverio Costanzo, Ivan Cotroneo, Maurizio Crozza, Maria Grazia Cucinotta, Carlo Degli Esposti, Antonia Dell’Atte, Fabio De Luigi, Andrea De Sica, Brando De Sica, Christian De Sica, Silvia De Sica, Diodato, Stefano D’Orazio, Lapo Elkann, Roby Facchinetti, Roberto Faenza, Maria Grazia Fantasia, Pier Francesco Favino, Fabio Fazio, Vincenzo Ferrari, Dante Ferretti, Anna Ferzetti, Fiorello, Anna Foglietta, Zucchero Fornaciari, Iaia Forte, Paolo Fresu, Giorgia, Ligabue, Alessandro Gassmann, Paolo Genovese, Alessandro Genovesi, Dori Ghezzi, Fabrizio Gifuni, Valeria Golino, Ezio Greggio, Lilli Gruber, Michelle Hunziker, Ciro Immobile, Alessandro Lai, Mario Lavezzi, Edoardo Leo, Miriam Leone, Luciana Littizzetto, Francesca Lo Schiavo, Piero Maccarinelli, Fiorella Mannoia, Nicoletta Mantovani, Giorgio Marchesi, Beppe Marotta, Emma Marrone, Marco Materazzi, Margareth Mazzantini, Moira Mazzantini, Myrta Merlino, Giovanna Mezzogiorno, Paola Minaccioni, Giovanni Minoli, Ennio Morricone, Gabriele Muccino, Arturo Muselli, Ornella Muti, Gianna Nannini, Camilla Nesbit, Laura Nobile, Silvio Orlando, Ferzan Ozpetek, Massimiliano Pani, Francesco Pannofino, Gino Paoli, Pierluigi Pardo, Alexandre Pato, Laura Pausini, Gabriella Pescucci, Nicola Piovani, Pivio, Guendalina Ponti, Romina Power, Domenico Procacci, Vittoria Puccini, Fausto Puglisi, Andrea Purgatori, Giulio Rapetti Mogol, Elena Sofia Ricci, Eva Riccobono, Stefania Rocca, Alba Rohrwacher, Gianni Romoli, Vasco Rossi, Kim Rossi Stuart, Paolo Ruffini, Gabriele Salvatores, Stefania Sandrelli, Giuliano Sangiorgi, Claudio Santamaria, Francesca Schiavone, Carla Signoris, Kasia Smutniak, Valeria Solarino, Paolo Sorrentino, Filippo Sugar, Silvano Taiani, Marco Tardelli, Teo Teocoli, Tirelli, Giuseppe Tornatore, Tosca, Jasmine Trinca, Tomaso Trussardi, Alessandro Usai, Pietro Valsecchi, Ornella Vanoni, Mara Venier, Carlo Verdone, Giovanni Veronesi, Caterina Vertova, Francesco Vezzoli, Fabio Volo, Serra Yılmaz, Checco Zalone, Javier Zanetti, Renato Zero.

Parte da Ferzan Ozpetek, uno dei registi più rappresentativi del nostro cinema, la proposta di dedicare a coloro che hanno combattuto e continuano combattere il Coronavirus in prima linea una giornata che ricordi nel futuro la fondamentale importanza e il costante impegno di chi lavora negli ospedali. La proposta del regista è stata immediatamente accolta da SIAE, che sottoscrive l’appello e lancia una piattaforma per raccogliere adesioni.

Scrive Ferzan Ozpetek: «L’idea di proporre un giorno dedicato ai camici bianchi – ma per tutti, proprio tutti, quelli che lavorano negli ospedali – mi è venuta parlando con amici medici che sono partiti da Roma per andare a dare una mano negli ospedali del nord.

I loro racconti al telefono erano angoscianti. Ci sono stati molti medici e operatori sanitari morti. Vorrei che se un bambino, magari tra 10 anni, ci chiedesse “Che vuol dire “Festa dei Camici Bianchi”?”, potessimo raccontare le storie delle donne e degli uomini che hanno lavorato e si sono sacrificati per aiutare gli altri. Sarà anche una giornata di ricordo per quelli che hanno perso la vita, ma soprattutto di festa e ringraziamento per tutti coloro che lavorano negli ospedali. Persone che non possiamo, non vogliamo, non dobbiamo dimenticare quando questa emergenza sarà finita».

La data proposta da Ozpetek – e suggerita al regista da Luciana Littizzetto – è il 20 febbraio, giorno in cui Annalisa Malara, Anestesista dell’Ospedale di Codogno, ha scoperto che Mattia, il 38enne identificato come “paziente Uno”, era stato attaccato dal Coronavirus.

E il 20 febbraio, ci auguriamo, sarà la loro festa. “Appoggio con entusiasmo la proposta lanciata da Ferzan Ozpetek di istituire, il 20 febbraio, una giornata di festa dedicata ai camici bianchi, che non si stanno risparmiando, si sacrificano e rischiano la loro salute per tutelare la nostra” dice il Presidente SIAE Giulio Rapetti Mogol. «Medici, infermieri e personale paramedico ma anche le persone che assicurano l’igiene e la pulizia negli ospedali. Per ricordarci di loro sempre, ogni 20 di febbraio. Per questo ho chiesto al nostro Direttore Generale Gaetano Blandini di preparare una petizione, aperta non solo ai 90 mila associati SIAE ma a tutti gli artisti e più in generale a tutti i cittadini.

Sono, con il Maestro Ozpetek, il primo firmatario. Sono certo che moltissimi aderiranno». Il 21 aprile la Società Italiana degli Autori ed Editori metterà on line la piattaforma www.festadeicamicibianchi.it: tutti coloro che vorranno sostenere la proposta sono invitati a visitarla e a sottoscrivere l’appello.

Il Direttore Generale SIAE Gaetano Blandini ha trasmesso la petizione al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e per conoscenza al Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati e al Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico: si chiede al Capo dello Stato di farsi promotore affinché il Parlamento possa istituire una

Giornata di festa dei Camici Bianchi”. La lettera, di cui Mogol e Ozpetek sono i primi firmatari, è stata già firmata da 144 autori, artisti e personaggi del mondo della cultura edello sport.

 

«Siamo orgogliosi che questa iniziativa sia promossa, per il tramite di SIAE, dalle donne e dagli uomini che producono cultura, spettacolo e intrattenimento nel nostro Paese. Come ha recentemente scritto il celebre musicista e compositore Jean Michel Jarre, Presidente della Confederazione Internazionale delle Società di autori e compositori, la cultura cirende resilienti e ci dà una speranza. Ci ricorda che non siamo soli», dichiara Blandini.

I firmatari della lettera:

Andrea Bocelli, Al Bano, Alba Rohrwacher, Alberto Brandi, Alessandro Cattelan, Alessandro Gassman, Alessandro Genovesi, Alessandro Lai, Alessandro Usai, Alexandre Pato, Amadeus, Ambra Angiolini, Andrea De Sica, Andrea Purgatori, Angelo Barbagallo, Anna Bonaiuto, Anna Ferzetti, Anna Foglietta, Antonia Dell’Atte, Diodato, Arturo Muselli, Beppe Marotta, Biagio Antonacci, Brando De Sica, Camilla Nesbit, Carla Signoris, Carlo Degli Esposti, Carlo Verdone, Caterina Caselli, Caterina Vertova, Checco Zalone, Ciro Immobile, Claudio Baglioni, Claudio Bisio, Claudio Santamaria, Cristian De Sica, Dante Ferretti, Domenico Procacci, Donato Carrisi, Edoardo Leo, Elena Sofia Ricci, Emma Marrone, Ennio Morricone, Eva Riccobono, Ezio Greggio, Fabio Canino, Fabio Cannavaro, Fabio De Luigi, Fabio Volo, Fabrizio Gifuni, Fausto Puglisi, Ferzan Ozpetek, Filippo Sugar, Fiorella Mannoia, Fiorello, Francesca Lo Schiavo, Francesca Schiavone, Francesco Pannofino, Francesco Vezzoli, Gabriele Salvatores, Gabriella Pescucci, Gianni Romoli, Giorgia, Giorgio Armani, Giorgio Marchesi, Giovanna Mezzogiorno, Giovanni Minoli, Giovanni Veronesi, Giuliano Sangiorgi, Giulio Rapetti Mogol, Giuseppe Tornatore, Guendalina Ponti, Iaia Forte, Ivan Cotroneo, Jasmine Trinca, Javier Zanetti, Kasia Smutniak, Lapo Elkann, Laura Pausini, Ligabue, Lilli Gruber, Luca Argentero, Luciana Littizzetto, Mara Venier, Marco Balsamo, Marco Materazzi, Marco Tardelli, Margareth Mazzantini, Maria Grazia Cucinotta, Mario Lavezzi, Massimiliano Pani, Massimo Boldi, Maurizio Crozza, Mauro Balletti, Michelle Hunziker, Milena Canonero, Milly Carlucci, Miriam Leone, Moira Mazzantini, Myrta Merlino, Nicola Piovani, Nicoletta Mantovani, Ornella Muti, Ornella Vanoni, Paola Minaccioni, Paolo Fresu, Paolo Genovese, Paolo Ruffini, Paolo Sorrentino, Pappi Corsicato, Pier Francesco Favino, Pierluigi Pardo, Piero Maccarinelli, Pietro Valsecchi, Pivio, Raul Bova, Renato Zero, Roberta Armani, Roberto Cicutto, Roberto Faenza, Roby Facchinetti, Romina Power, Saverio Costanzo, Serena Autieri, Sergio Castellitto, Serra Yılmaz, Silvano Taiani, Silvia De Sica, Silvio Orlando, Sonia Bergamasco, Stefania Rocca, Stefano Accorsi, Stefano D’Orazio, Teo Teocoli, Tilde Corsi, Tomaso Trussardi, Tosca, Valeria Golino, Valeria Solarino, Vasco Rossi, Veronica Bocelli, Vittoria Belvedere, Vittoria Puccini, Zucchero Fornaciari.


Current track

Title

Artist

Background