Post

Share this post

Paul Mccartney presenta McCartney III: “Mi piace ancora molto quello che faccio””

Londra ( Francesca Pettinelli ) L’etichetta Third Man Records fondata da Jack White  ha diffuso l’immagine dell’album “McCartney III” ultima faica del bassista dei Beatles, edito dalla Capitol Records.

Paul McCartney e’ stato chiaro : “Tutto quello che faccio sembra che sia l’ultima cosa e invece.. Mi piace ancora molto quello che faccio”

L’ex cantante / btassista dei Beatles, che pubblicherà il suo nuovo album solista “McCartney III” l’11 dicembre.

Scherzando il bassista, ha detto che le persone spesso gli chiedono quando si ritirerà dalla musica, ma lui, non si è mai posto la domanda, “ne ho tante di cose da fare”.

Pensate, quando avevo 50 anni,  mi dissero – “Questo è il suo ultimo tour”.  Ma io non la pensavo cosi’-  ” erano solo delle voci( stonate), che girano, per riempire i giornali”, ha detto McCartney a Loud And Quiet in una intervista.

Paul McCartney 2018 Freshen Up Tour

“McCartney III” è la diciottesima uscita da solista del musicista, registrata durante il blocco del coronavirus. Segue “Egypt Station” del 2018 e completa la sua omonima trilogia discografica dopo “McCartney” degli anni ’70 e “McCartney III” degli anni ’80.

Il cantante ha aggiunto che il suo nuovo album ha qualche somiglianza con il suo disco di debutto da solista.

McCartney ha rivelato che gli era stato consigliato di prendersi fino a sei settimane di pausa dal lavoro per combattere una malattia che gli ha fatto sorgere la testa in Giappone all’inizio del 2020. L’artista, che ha detto che gli piace essere impegnato a fare musica, ha spiegato di aver apprezzato l’opportunità di mettere i freni. “Mi piace fare le cose, devo dire. Mi piace l’idea di “Ooh, posso farlo.”

 

“Tutti i miei amici hanno detto: ‘Non sarai mai in grado di sopportarlo’, ma in realtà l’ho adorato. Penso di aver letto ogni libro, ogni copione, guardato ogni pezzo di televisione che mi ero perso – mi sono sorpreso di essermi divertito. ”

Ha completato la conversazione ribadendo che la sua posizione sulla musica non è cambiata.

“Ci sono molte cose nella mia vita di cui sono sorpreso. La gente mi dice: “Dopo essere stato in tour per tutti questi anni,  non sei stufo? ‘Iorispondo:’ No, non lo sono. “Mi piace ancora molto quello che faccio, e tutto viene fuori come un cliché – ‘Mi sento molto fortunato’ – ma è la verita’. Quando ero bambino, tutto quello che volevo fare era collegare una chitarra a un amplificatore e accenderlo per quel brivido, ed è ancora così. Quindi non è tanto che cerco qualcosa di nuovo, quanto più che cerco qualcosa da fare per tenermi lontano dalla strada “.

Visualizza questo post su Instagram

 

McCartney III. Written, composed, and produced by Paul⁣ ⁣ Out December 11 🎲⁣ ⁣ #PaulMcCartney #McCartneyIII

Un post condiviso da Paul McCartney (@paulmccartney) in data:

Il numero 3, che per altro è ricorrente nella biografia e nell’attività di Jack White, è al centro della versione della Third Man Records che sarà stampata in sole 333 copie su vinile giallo con macchie nere. Sono state prodotto usando 33 copie riciclate dei vinili di McCartney del 1970 e McCartney II del 1980.